Stimolazione midollare

La stimolazione del midollo spinale (SCS) è un’opzione chirurgica che potrebbe apportare un miglioramento alla vita dei pazienti attraverso la gestione del dolore neuropatico e potrebbe ridurre la necessità di una terapia farmacologica quotidiana. 

Dott. Gilberto Pari – Medicina del Dolore

È una terapia sicura ed efficace praticata da più di 35 anni. La SCS ha aiutato più di 350.000 pazienti in tutto il mondo a trovare sollievo dal dolore.   

Solitamente la SCS viene utilizzata per la gestione del dolore cronico nei casi in cui gli altri trattamenti, quali la fisioterapia o i farmaci, non si siano rivelati efficaci; questa terapia offre perciò una valida opzione di trattamento reversibile. 

La stimolazione del midollo spinale non può curare il dolore né eliminarne le cause, ma può contribuire ad alleviarlo.  

stimolazione midollare

La terapia SCS è una procedura reversibile che utilizza un piccolo dispositivo chiamato generatore impiantabile di impulsi (IPG) e dei cavi sottili, chiamati elettrocateteri. 

L’IPG è posizionato a circa 2,5 cm sotto la superficie cutanea, solitamente nell’addome, nella parte superiore dei glutei o sotto la clavicola; gli elettrocatateri sono collocati nello spazio epidurale.

La maggior parte dei segnali di dolore viaggia dalla fonte del problema o della lesione, attraverso le vie nervose, al midollo spinale e successivamente al cervello. 

Una volta che i segnali giungono al cervello, sono percepiti come sensazioni dolorose. Per aiutare ad alleviare il dolore, l’IPG stimola elettricamente fibre specifiche nel midollo spinale per mascherare la percezione dei segnali di dolore che vanno dal midollo spinale al cervello.

Indicazioni cliniche per la terapia SCS  (stimolazione midollare)

Le comuni indicazioni cliniche per la terapia SCS includono:    

  • Sindrome da fallimento chirurgico della colonna vertebrale (FBSS): un termine generale che descrive il dolore residuo che persiste, malgrado ripetuti interventi chirurgici al midollo spinale, come la manipolazione spinale o il blocco dei nervi, al fine di ridurre il dolore alla schiena e alle gambe o riparare difetti neurologici. 
  • Sindrome complessa da dolore regionale (CRPS): questa sindrome comprende diversi sintomi causati, nella maggior parte dei casi, da traumi e includono: dolore bruciante, iperstesiai, gonfiore, iperidrosiii e cambiamenti trofici alla pelle e alle ossa delle aree colpite. Anche la stimolazione del nervo periferico potrebbe essere indicata per il trattamento.  
  • Neuropatia periferica: qualsiasi malattia/disturbo dei nervi periferici.  
telemedicina neurochirurgo

Desideri un consulto ma vivi troppo lontano?
La 𝐓𝐞𝐥𝐞𝐦𝐞𝐝𝐢𝐜𝐢𝐧𝐚 è lo strumento moderno ideale per un primo inquadramento clinico!

Per prenotazioni
𝐒𝐞𝐠𝐫𝐞𝐭𝐞𝐫𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐌𝐞𝐝𝐢𝐜𝐢𝐧𝐚 𝐝𝐞𝐥 𝐃𝐨𝐥𝐨𝐫𝐞